Progetti

Ambiti di Attività

Gli ambiti d’intervento dell’associazione sono molteplici, per cercare di rispondere, in modo efficace, alle esigenze e difficoltà dei malati di Alzheimer e dei loro familiari.

Alcuni dei principali ambiti di attività:
 
Centro Diurno Alzheimer “Il Giardino dei Ricordi”: gestione di un centro di accoglienza dei malati, svolgendo quotidianamente, per tre ore al giorno, attività di supporto in convenzione gratuita con la ASUR
Volontari impegnati attivamente: sei.
 
Centro di Ascolto AIMA per il sostegno dei familiari dei malati, assicurando ascolto e disponibilità anche telefonica.
Volontari impegnati attivamente: quattro; saltuariamente due.
 
Progettazione e realizzazione di incontri di formazione e sostegno rivolti ai familiari dei malati di Alzheimer.
L’associazione dal 1998 tiene incontri formativi con i familiari dei malati, con cadenza mensile, affrontando tutte le principali tematiche della malattia di Alzheimer, con l’intervento gratuito di alcuni professionisti, quali neurologi, avvocati, psicologi, assistenti sociali, assessori ai servizi sociali di Comune e Regione.
Volontari impegnati attivamente (per la convocazione dei familiari, contatti di aggiornamento delle schede-utente): quattro.
 
Organizzazione di corsi di formazione per volontari ed aspiranti volontari, finalizzati ad allargare le conoscenze relative a tutti gli aspetti relazionali e comportamentali della malattia di Alzheimer.
Volontari impegnati attivamente: cinque.
 
Realizzazione di interventi assistenziali qualificati e riabilitanti, effettuati direttamente al domicilio delle persone affette dalla malattia di Alzheimer, al fine di sostenere l’impegno dei familiari ed attuare un miglioramento delle condizioni di vita dei malati, cercando di conservare il più a lungo possibile le loro abilità.
 
Progettazione ed attivazione di alcuni servizi utili ai malati, ancora inesistenti nella realtà sociale, interagendo in maniera propositiva con le Istituzioni, per l’approvazione di provvedimenti e leggi a favore di coloro che sono affetti dalla malattia.
Volontari impegnati (per il monitoraggio periodico della qualità dell’assistenza e della soddisfazione dei familiari): quattro.
 
Attività di sensibilizzazione della collettività sulle problematiche dell’Alzheimer mediante l’organizzazione di incontri tematici, convegni e conferenze.
Promozione dell’attività dell’organizzazione e divulgazione di materiale informativo, in occasione di manifestazioni pubbliche e concerti.
Volontari coinvolti: tre.
 
PROGETTI ED INTERVENTI REALIZZATI
 
Dal 2000, anno di formale costituzione dell’associazione, sono stati realizzati i seguenti progetti ed attività:
 
CORSO DI FORMAZIONE PER EDUCATORE SOCIO SANITARIO PER L’ALZHEIMER: ideazione e promozione del corso, fatto proprio e quindi realizzato dalla ASL 1 di Pesaro.


PROGETTO ALZHEIMER MARCHE: campagna di sensibilizzazione per la realizzazione del progetto (30.000 firme raccolte).
 

INDAGINE CENSIS: partecipazione all’indagine per la raccolta dei dati epidemiologici della malattia di Alzheimer.
 

PROGETTO CRONOS: raccolta di oltre 25.000 firme per la realizzazione ed il monitoraggio del progetto di distribuzione gratuita di farmaci.
 

CORSI MENSILI DI EDUCAZIONE FORMAZIONE SOSTEGNO AI FAMILIARI: realizzati con la collaborazione gratuita di professionisti esterni (psicologi, neurologi, avvocati, assistenti sociali, infermieri, psicoterapeuti e volontari).


PROGETTO RESPIRO: realizzazione dell’intervento di riabilitazione domiciliare ai malati di Alzheimer.

Ente Finanziatore: Fondazione della Cassa di Risparmio di Pesaro
Costo: 40.000.000 Lire
Ore erogate: 1.700
 

PROGETTO SOLLIEVO: realizzazione dell’intervento di assistenza domiciliare qualificata e riabilitativa ai malati di Alzheimer.

Ente Finanziatore: Comune di Pesaro - Regione Marche (ex legge 30)
Costo: 10.000.000 Lire
Ore erogate: 350
 

PROGETTO SOLLIEVO 2: realizzazione dell’intervento di assistenza domiciliare qualificata ai malati di Alzheimer.

Ente Finanziatore: Fondazione della Cassa di Risparmio di Pesaro
Costo: 22.000 Euro
Ore erogate: 1.400


PROGETTO ARCOBALENO: realizzazione dell’intervento di assistenza domiciliare qualificata e riabilitativa ai malati di Alzheimer, somministrazione al domicilio di generi di prima necessità alle famiglie in stato di grave disagio sociale ed economico, diffusione della cultura della solidarietà.
Associazioni coinvolte: AIMA Pesaro Onlus
Centro Sociale Maria Rossi
Centro di solidarietà

Ente Finanziatore: Comune di Pesaro - Regione Marche (ex legge 30)
Costo: 12.000 Euro
Ore erogate: 800


L'anno 2003 è stato l'anno delle più svariate progettualità realizzate non solo col coinvolgimento di istituzioni quali Comune, Regione, Fondazione della Cassa di Risparmio di Pesaro, Centro Servizi per il Volontariato ma anche con il coinvolgimento di altre associazioni operanti sul territorio e di soggetti privati: progettualità diversificate per cercare di dare risposte sempre più a misura di tutti i bisogni senza perdere però di vista la priorità che crediamo di dover dare al bisogno di assistenza domiciliare.
Abbiamo quindi messo in campo i seguenti progetti:


Il PROGETTO SOSTEGNO: realizzazione dell’intervento di assistenza domiciliare finalizzato al miglioramento della qualità della vita degli anziani malati e di chi si prende cura di loro, assicurando all'anziano malato un ambiente di vita che lo rassereni e gli consenta di mantenere la sua autonomia residua, ed iniziando un percorso che tenda a garantire al familiare quella auspicata circolarità del percorso assistenziale che stimoli un vero modello di integrazione socio sanitaria con un accesso unico di risposta ai bisogni.
Per la realizzazione del progetto ci siamo avvalsi della collaborazione di operatori qualificati capaci di unire la professionalità nell'accudire la persona, all'amore e alla dedizione di un volontario, nella ricerca di quella formula magica che speriamo abbia portato benessere alla persona assistita e sostegno vero ai suoi familiari.
Associazioni coinvolte: AIMA Pesaro Onlus
Centro Socio-culturale Maria Rossi

Ente Finanziatore: Regione Marche e Comune di Pesaro (ex legge 30)
Costo: 11.000 Euro
Ore erogate: 700


PROGETTO SEGMENTO: realizzazione dell’intervento di assistenza domiciliare qualificata e riabilitativa ai malati di Alzheimer ed educazione e sostegno dei familiari coinvolti affinché possano relazionarsi appropriatamente col loro caro e trovare conforto e competenza in una figura amica.
Questo progetto, nato per ribadire l'importanza di un intervento mirato alla riabilitazione del malato di Alzheimer affinché mantenga le facoltà cognitive ancora presenti ed abbia una qualità di vita accettabile, conservando una buona dose di autostima, di memoria di affettività, è stato realizzato avvalendoci della collaborazione di educatrici qualificate capaci di intervenire con appropriate tecniche (R.O.T., Priminescenza, terapia occupazionale, validation ecc.) atte a rimuovere nel malato il disagio causato dal decadimento psicofisico, alzandone il tono dell'umore e stimolandone l'affettività e la socialità.

Ente Finanziatore: Regione Marche (ex legge 48)
Costo: 15.000 Euro
Ore erogate: 1.000


PROGETTO QUADRIFOGLIO: realizzazione dell’intervento di assistenza domiciliare qualificata e riabilitativa ai malati di Alzheimer, visite specialistiche domiciliari, formazione ai volontari.
Il progetto riassume in sé quattro tipologie d'intervento:
l'assistenza di base ovvero l'intervento di aiuto assistenziale domiciliare
l'intervento domiciliare a carattere riabilitativo
l'assistenza specialistica neurologica domiciliare
l'assistenza e formazione dei volontari.
Associazioni coinvolte: AIMA Pesaro Onlus
Centro Socio-culturale Maria Rossi
Associazione Italiana Adulti Spastici

Ente Finanziatore: Fondazione della Cassa di Risparmio di Pesaro
Costo: 22.000 Euro
Ore erogate: 1.766 (delle previste 2.500)
Visite neurologiche domiciliari: 30
Formazione volontari 42 ore (di cui 24 facenti parte del progetto di Musicoterapia poi realizzato col CSV e le rimanenti realizzate con risorse interne)
 
Nell’ambito del Progetto Quadrifoglio è stato realizzato, in collaborazione col Centro Servizi per il Volontariato ed in partnership con A.I.A.S. e Centro Sociale “Maria Rossi” il primo corso di musicoterapia per familiari, volontari ed aspiranti volontari denominato “MUSICOTERAPIA...La cura dell’anima per chi ha perso la mente”.
Il corso, tenutosi il 9-16-23 Novembre nei locali ASL di Via Lombroso con docenti del P.A.M. (Progetto Anziani Musicoterapia) di Perugia, ha inteso promuovere la comprensione di un nuovo modo di comunicare (con la musica) in presenza di un forte deterioramento del linguaggio dei malati di Alzheimer, dei portatori di handicap, degli anziani depressi.
E’ noto infatti che la musica alza il tono dell'umore, evoca vissuti felici, scuote intimamente e fa aprire un canale di comunicazione emozionale non facilmente contattabile col solo linguaggio.
Costo: 2.336 Euro (di cui 1.871 a carico CSV)
Ore erogate: 20
Partecipanti: 25 persone (5 sono diventati volontari AIMA)
 
 
PROGETTO SCUOLA-FORMAZIONE”: progetto rivolto ai ragazzi delle scuole superiori di Pesaro ed alla cittadinanza attiva, realizzato in collaborazione col Centro Servizi per il Volontariato e coadiuvato dalla Prof.ssa Carla Carloni con erogazione di oltre 25 ore di formazione e 6 ore di tutoraggio nel tirocinio formativo dei tre ragazzi che hanno aderito, presso il Centro Diurno “Il Giardino dei Ricordi”.
Finalità del progetto è l’azione di diffusione di conoscenza e di sensibilizzazione dei giovani nei confronti delle realtà di malattia o disagio verso le quali si rivolge il volontariato e nei confronti delle attività che i vari gruppi di volontariato svolgono sia nella nostra città che in altre della provincia.
L’azione scolastica dei volontari si è inserita in una più ampia attività didattica che ha visto la collaborazione dei docenti che hanno aderito al progetto, del Centro Servizi che ha organizzato tutto l’aspetto logistico dell’attività e degli stessi volontari.
L’intervento di questi ultimi è consistito nell’offrire, ciascuno, testimonianza del proprio operato all’interno dell’associazione di appartenenza, e nel dare ai giovani informazioni sulla tipologia di sofferenza dei malati e sulle attività che i vari Enti mettono in atto per dare un qualche sollievo ai malati stessi ed alle loro famiglie.
 
 
A fronte di tutte queste progettualità sono state erogate di visite specialistiche domiciliari, ore di assistenza e riabilitazione domiciliare, ore di formazione ed ore di Ascolto alle Famiglie.
Naturalmente si sono svolti periodicamente anche i consueti incontri coi familiari per affrontare diverse tematiche quali:
 
Aspetti di vita quotidiana del malato di Alzheimer.
Nuova operatività del Centro d’Ascolto, cambio della sede AIMA, rinnovo delle cariche in scadenza.
Presentazione delle nuove progettualità e modalità di accesso ai servizi offerti.
Presentazione del nuovo farmaco a base di memantina utilizzato nella terapia dell’Alzheimer in fase avanzata (Dott.ssa Belardinelli).
Aiutateci ad aiutare (ovvero il significato della vita associativa).

Inaugurazione, con nostra grande soddisfazione, de “Il Giardino dei Ricordi”, Primo Centro Diurno Alzheimer della Regione nato in ottemperanza ai suggerimenti del Progetto Alzheimer Regionale e convegno sul tema” Ruolo e Funzione del Centro Diurno Alzheimer”.
Manifestazione in occasione della giornata mondiale dell’Alzheimer con allestimento di un gazebo per la distribuzione di materiale informativo sulla malattia e il consueto dono di mille rose.
Festa del Volontariato per favorire la conoscenza del mondo volontariato anche all’interno delle stesse associazioni partecipanti, con allestimento di un gazebo per la distribuzione di materiale informativo sulla malattia e il consueto dono di mille rose, simbolo delle manifestazioni della nostra Associazione.
Concerto del Coro Filarmonico di Pesaro dedicato ai malati di Alzheimer.
Concerto del Coro Filarmonico di Pesaro dedicato ai malati di Alzheimer.


Dettagli...